In offerta!
873big.png

I giganti della montagna

Il terzo dei miti moderni di pirandello. dopo il religioso (lazzaro) e il sociale (la nuova colonia), i giganti della montagna è il mito dell'arte.

Di:

€ 16.90 € 14.37 i.i.

ISBN: 978-88-6733-573-2

Pagine: 144

Formato: A5

Disponibilità Disponibilità immediata

Spedizione Normalmente spedito entro 21 giorni lavorativi

Descrizione prodotto

I giganti della montagna è l’ultima opera di Pirandello, iniziata nel 1931 e ancora nel 1936, alla sua morte, non era terminata.
Una compagnia di attori girovaghi, avendo deciso di recitare “La favola del figlio cambiato” (un’opera altamente drammatica dello stesso Pirandello) e non trovando accoglienza nei comuni teatri, giunge ad una villa che sembra abbandonata. La villa può accoglierli perché è una ‘dimora molto particolare’, dove tutto può realizzarsi, basta volerlo. L’opera termina con l’amara considerazione del pericolo di portare l’arte a chi è completamente privo di sensibilità.
Troviamo un nuovo Pirandello che, con quest’opera concepita nella vecchiaia, quando oramai sentiva vicina l’ombra della morte, insegna all’uomo che l’importante non è la maschera, né l’apparenza e tanto meno il corpo. Ciò che conta è l’impalpabile, l’invisibile, la larva. In altre parole, se ci possiamo azzardare, lo spirito, l’anima. Rappresentato da compagnie prestigiose questo pezzo teatrale è stato messo in scena anche da Strehler, nel 1995, che lo ha mirabilmente e fedelmente portato sul palcoscenico.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “I giganti della montagna”